fbpx

PLASMA RICCO DI PIASTRINE – PRP

Cosa è il Plasma Ricco di Piastrine – PRP?
Il Plasma Ricco di Piastrine – PRP è una miscela autologa (cioè ottenuta dal sangue del paziente stesso) di piastrine e fattori di crescita prodotta dalla centrifugazione di sangue intero (Chen Xiao et al., 2017) con una concentrazione compresa tra 800 mila e 1,2 milioni di piastrine per microlitro come previsto dal D.M. 02 Novembre 2015.

Cosa sono le piastrine?
Le piastrine sono quelle piccole cellule sanguigne conosciute per la loro capacità di bloccare il sanguinamento delle ferite ma sono anche ricche di fattori di crescita capaci di ridurre l’infiammazione in un tessuto, di far produrre collagene, d’incrementare il numero di cellule nell’osso e nei tendini e, quindi, di favorire i processi di guarigione e di rigenerazione dei tessuti muscolo-scheletrici.

Come si ottiene il PRP?
Per ottenere il PRP si segue una procedura indolore, poco invasiva e della durata di pochi minuti. Al paziente viene eseguito un semplice prelievo di sangue venoso ed il campione prelevato viene poi trasferito in una speciale strumentazione sterile e centrifugato per ottenere la separazione delle varie componenti del sangue e di particolare per ottenere un concentrato ricco in piastrine che lo specialista utilizzerà per la terapia. Le operazioni di prelievo e trattamento avvengono nella stessa seduta dopo la valutazione dello specialista e dopo aver valutato alcuni esami ematochimici. Per il prelievo non è necessario essere a digiuno, né sospendere eventuali terapie farmacologiche in corso.

Cosa si può curare con il PRP?
La storia del trattamento con PRP rivela che i primi utilizzatori sono stati i dentisti che per primi lo utilizzarono nella chirurgia implantologica come stimolo all’integrazione tra l’osso e l’impianto e successivamente in campo chirurgico ortopedico nei casi di mancata saldatura delle fratture ossee o nelle ferite che stentavano a guarire. Negli ultimi anni il loro impiego è stato allargato alla pratica clinica ambulatoriale. Le patologie che maggiormente rispondono al trattamento ambulatoriale con PRP sono le tendinopatie acute e croniche e le artropatie.
In particolare è indicato in tutti i tipi di artrosi di ginocchio, artrosi di anca o artrosi di spalla, nelle tendiniti, come l’epicondilite (gomito del tennista), fasciti plantari o il dolore al tendine d’Achille.
Un elenco esaustivo è fornito dalle linee guida del CNS (Centro Nazionale Sangue) “Indicazioni terapeutiche sull’utilizzo appropriato degli emocomponenti per uso non trasfusionale”.
In generale nelle patologie tendinee il trattamento con PRP riduce l’infiammazione – causa del perdurare del dolore – e grazie ai fattori di crescita contenuti nelle piastrine svolge un’azione rigenerante migliorando la qualità del tessuto e la resistenza. Nelle artropatie invece porta ad una riduzione durevole dell’infiammazione e quindi del dolore e nei soggetti più giovani, con artrosi agli stadi iniziali, si può ottenere un miglioramento della cartilagine articolare.

Come funziona il trattamento con PRP?
Tutti i pazienti in buone condizioni di salute possono essere sottoposti a infiltrazione di PRP.
Il trattamento prevede solitamente un ciclo di 2- 3 sedute per le patologie che tendinee e 3 per quelle articolari, a distanza di 2 settimane l’una dall’altra, eseguite sotto guida ecografica e in ambiente sterile attraverso l’utilizzo di uno specifico kit. Il trattamento dura circa 20-30 minuti e questo è certamente un vantaggio poiché il paziente può eseguire prelievo e trattamento in un’unica seduta e dopo un breve periodo di osservazione può tornare a casa.
Tuttavia, prima di sottoporsi al trattamento, è richiesto al paziente di eseguire ad alcuni esami di laboratorio per valutare l’idoneità al trattamento stesso come l’Emocromocitometrico con conta piastrinica, il Test di coagulazione PT-PTT e Fibrinogeno, iTest virali HIV 1-2, HCV e HBV. Per il successo terapeutico del trattamento con PRP è fondamentale seguire le indicati dallo specialista ortopedico, fisiatra o medico dello sport, astenersi delle attività sportive e dall’assunzione di farmaci antinfiammatori nella 48 ore successive.

Effetti collaterali e controindicazioni del PRP
Il trattamento con PRP non presenta effetti collaterali, in quanto il plasma arricchito di piastrine che si inietta viene ottenuto dal sangue del paziente stesso (sangue autologo), non genera alcuna reazione avversa, né tantomeno può dare rigetto.
Tuttavia anche questo trattamento presenta alcune controindicazioni, infatti non possono sottoporsi a tale procedura i pazienti affetti da malattie della coagulazione, i pazienti con patologie neoplastiche in atto, i pazienti sieropositivi per HIV 1 e 2, i pazienti affetti da gravi patologie cardiovascolari, i pazienti in terapia con anticoagulanti orali, i pazienti affetti da epatiti B e C, i pazienti affetti da altra infezione batterica o virale in atto, i pazienti di età inferiore a 18 anni e/o superiore a 70 anni e le pazienti in gravidanza.

Prestazione
Esami ematochimici per idoneità PRP
Prima visita per trattamento con PRP prenota
Trattamento con Plasma ricco di Piastrine – PRP prenota
Domande frequenti

Il trattamento con PRP è doloroso?

Assolutamento no, si tratta di un trattamento semplice, indolore e poco invasivo.

Quante sedute dovrò fare?

Solitamente il trattamento prevede solitamente un ciclo di 2- 3 sedute per le patologie che tendinee e 3 per quelle articolari, a distanza di 2 settimane l’una dall’altra.

Il trattamento con PRP è un trattamento sicuro?

Certamente, si tratta di un trattamento autologo cioè con sangue del paziente stesso, non genera alcuna reazione avversa, né tantomeno può dare rigetto.

Dovrò assentarmi dal lavoro per fare il trattamento con il PRP?

Assolutamente no, una seduta dura circa 20-30 minuti e dopo un breve periodo di osservazione può tornare a casa. Occorre però astenersi delle attività sportive e dall’assunzione di farmaci antinfiammatori nella 48 ore successive.

Posso fare sport dopo il trattamento con PRP?

Per il successo del trattamento è necessario non fare sforzi e attività sportiva per le 48 ore successive al trattamento stesso.

Chi eseguire il trattamento con PRP nel vostro Centro?

Il trattamento sarà eseguito da specialisti in Fisiatria e Ortopedia che hanno seguito una specifica formazione e che seguono questo tipo di trattamenti da diverso tempo.

L'équipe
blank

MERCURI ARIANNA

Position: Infermiera Professionale
Categories: Assistenza infermieristica, Esami di laboratorio, Noleggio elettromedicali, Plasma ricco di piastrine – PRP, Screening e Check-up
Location: Infermiera Professionale

Ha conseguito la Laurea in Scienze Infermieristiche nel 2018 presso l’Università Degli Studi di Siena. Durante il percorso universitario sviluppa le proprie competenze lavorative presso l’Ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena e nel 2019 si trasferisce a Milano dove lavora presso un RSA in qualità di infermiere professionale, maturando esperienza nel lavoro di equipe, nell’utilizzo, gestione e svolgimento di manovre o presidi invasivi.
Attualmente lavora presso il Centro Postura Italiano, dove è responsabile dell’assistenza infermieristica e dell’esecuzione di prestazioni cliniche.

MERCURI ARIANNA

Infermiera Professionale

Ha conseguito la Laurea in Scienze Infermieristiche nel 2018 presso...

blank

SABATINI STEFANO

Position: Specialista in
Fisiatria e Medicina dello Sport - Ozonoterapia
Categories: Certificato medico sportivo non agonistico, Elettrolisi percutanea terapeutica – EPTE, Fisiatria, IV Therapy, Ossigeno-Ozonoterapia, Plasma ricco di piastrine – PRP, Riabilitazione e ginnastica respiratoria, Screening e Check-up, Servizio Ecografico, Terapia del dolore
Location: Fisiatra e Specialista in Medicina dello Sport - Ozonoterapeuta

Dopo aver conseguito nel 2004 la laurea in medicina e chirurgia con lode presso l’Università degli Studi di Perugia, nel 2006 consegue il diploma di ecografia muscolo scheletrica presso la Scuola Europea di Ecografia Muscolo Scheletrica di Bologna e nel 2008 si specializza sempre con lode in Medicina dello Sport (titolo con equipollenza in Fisiatria ai sensi del DM 19.06.2006 e precedenti) presso l’Università degli Studi di Perugia. È stato medico sociale della Ternana calcio, ha ricoperto il ruolo di direttore sanitario per alcune importanti strutture sanitarie, attualmente collabora con il Centro Italiano Postura in qualità di Fisiatra, dove si occupa anche di esami e valutazioni posturali su pedana baropodometrica, terapia del dolore e ossigeno-ozono terapia.

SABATINI STEFANO

Specialista in
Fisiatria e Medicina dello Sport - Ozonoterapia

Dopo aver conseguito nel 2004 la laurea in medicina e...

blank

TASSI ANNA PAOLA

Position: Direttore Sanitario - Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa - Ozonoterapauta
Categories: Fisiatria, IV Therapy, Ossigeno-Ozonoterapia, Plasma ricco di piastrine – PRP, Terapia del dolore
Location: Direttore Sanitario - Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa - Ozonoterapauta

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia si specializza nel 2015 in Medicina Fisica e Riabilitativa con lode presso l’Università degli studi di Milano. Socio dell’Associazione Interregionale Nord Est Osteoporosi – ANEOP, Socio Aggregato della Federazione Medico Sportiva Italiana – FMSI e della Società Italiana di Ultrasonologia medica – SIUMB.
Negli anni ha acquisito competenze specifiche in ambito riabilitativo di pazienti amputati, nelle cure palliative e nella riabilitazione del pavimento pelvico nelle problematiche urologiche maschili, uroginecologiche e nella riabilitazione in caso di stipsi e all’incontinenza fecale.
Possiede una lunga esperienza in trattamenti mesoterapici antalgici, infiltrazioni intra articolari nelle affezioni dolorose e degenerative dell’apparato locomotore e di sostegno e nell’ossigeno-ozono terapia.
Dal 2015 è Dirigente medico presso gli Istituti Milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio (ASP IMMeS e PAT) di Milano.
È consulente medico fisiatra del nostro centro dove si occupa di problematiche osteo-articolari e muscolo tendinee, in particolare esegue visite specialistiche fisiatriche, mesoterapia antalgica, infiltrazioni intrarticolari con acido ialuronico, ossigeno-ozono terapia.

TASSI ANNA PAOLA

Direttore Sanitario - Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa - Ozonoterapauta

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia si specializza nel...

Medicina rigenerativa e anti-aging